mercoledì 5 febbraio 2014

THE BUTLER-UN MAGGIORDOMO ALLA CASA BIANCA

Cecil Gaines (Forest Whitaker), dopo un’infanzia difficile, riesce ad ottenere un posto da maggiordomo alla casa bianca, dove rimarrà per circa 30 anni. Il film si focalizza su Cecil, la sua famiglia e il rapporto che ha con i vari presidenti che si susseguono, ma è anche un pretesto per raccontare 30 anni di storia americana, soffermandosi in particolare sulla lotta dei neri per i diritti civili. La lotta per i diritti viene raccontata soprattutto grazie al figlio Louis. Il film è molto interessato ed è ben fatto. Ovviamente dato che copre un lasso di tempo piuttosto ampio, certi eventi sono più che altro accennati e non approfonditi. È decisamente un film piuttosto tradizionale, di quelli che piacciono all’Academy (mi ha un po’ stupita l’assenza di nomination ma forse è dovuto al fatto che quest’anno ci fossero diversi film di spessore). Il punto di forza del film è dato sicuramente dalle ottime interpretazioni di Forest Whitaker e Oprah Winfrey (la moglie di Cecil), ma anche il resto del cast è ottimo e ci sono talmente tanti volti noti che è divertente cercare di riconoscerli tutti.