martedì 13 aprile 2010

Due partite


Trama: quattro amiche,Gabriella (Margherita Buy), Beatrice (Isabella Ferrari), Claudia (Marina Massironi) e Sofia (Paola Cortellesi) si incontrano tutti i giovedì per giocare a carte e raccontarsi la loro vita, i loro sogni, i loro dispiacere. Le quattro figlie anni dopo si ritrovano al funerale di Beatrice e fanno un bilancio della loro vita.

Film tutto al femminile, con un cast d’eccezione dove spiccano le brave Paola Cortellesi e Alba Rohrwacher, ma tutte le attrici sono ottime. La trama è in fondo molto semplice ma è spunto per fare un’analisi della figura femminile negli anni ’60 e ai giorni nostri, mostrando attraverso semplici dialoghi tra amiche analogie e differenze tra due epoche. Il film è tratto da un’opera teatrale di Cristina Comencini e questo traspare anche nella trasposizione cinematografica: la scenografia infatti è molto semplice e il film è ambientato quasi interamente all’interno della casa di Baetrice, interpretata da Isabella Ferrari e si basa tutto su una buona sceneggiatura. Ottima anche la colonna sonora che usa sapientemente canzoni dell’epoca come Se telefonando di Mina. Davvero una bella commedia italiana.