giovedì 3 giugno 2010

La ragazza che giocava con il fuoco


TRAMA: Lisbeth Salander (Noomi Rapace) viene accusata di 3 omicidi. Il giornalista Blomqvist (Michael Nyqvist) indaga per scagionarla.

Secondo capitolo della trilogia Millennium, tratta dai libri dello scrittore Stieg Larsson. Non era sicuramente un compito facile tradurre le 754 pagine del romanzo in un film di 2 ore e infatti il risultato è riuscito a metà. Il pregio maggiore è dato dal personaggio di Lisbeth, interpretato in modo assolutamente perfetto da Noomi Rapace, vera rivelazione di questi film e alla luce della notizia di un remake americano sembra difficile immaginare un'attrice in grado di reggere il confronto con lei. Il problema maggiore del film sta nell'aver semplificato eccessivamente la storia, al punto che chi non ha letto i libri, specie nella prima parte potrebbe non cogliere alcuni passaggi. Nel complesso è un film buono che però risulta inferiore al capitolo precedente.