mercoledì 17 luglio 2013

LIMITLESS

Film di cui non si sentiva la mancanza. La trama è piuttosto esile: il fallito Eddie (Bradley Cooper) riesce a cambiare la sua vita grazie a un farmaco che sviluppa le sue capacità intellettive arrivando a diventare un genio della finanza. Non tutto però è positivo come sembra. Il film è piuttosto noioso, la prima ora si concentra sui cambiamenti nella vita di Eddie grazie al farmaco che lo fa diventare un genio in qualunque campo: scrive un libro in pochi giorni, impara a suonare il pianoforte, impara un sacco di lingue straniere e fa i soldi con l’alta finanza. Però poi cominciano ad insorgere dei problemi: il farmaco provoca infatti degli effetti collaterali. Il film è visto tutto dal punto di vista di Eddie però io non sono riuscita ad entrare in sintonia con il personaggio e anche le scene che dovrebbero farti temere per lui lasciano lo spettatore abbastanza distaccato. Il finale poi l’ho trovato pessimo: va a finire tutto bene, anche troppo bene, con solo qualche spiegazione superficiale. Visto il cast, oltre a Cooper ci sono Robert de Niro ed Abbie Cornish, era lecito aspettarsi qualcosa di più.