lunedì 23 settembre 2013

ATTACCO AL POTERE

Un gruppo di coreani riesce ad attaccare la Casa Bianca e a prendere in ostaggio il Presidente degli Stati Uniti. Ma per fortuna l’eroe di turno, ex membro del Servizio di sicurezza del Presidente, interpretato da Gerard Butler salverà il presidente e il mondo. Il film per quanto ricco di cliché riesce comunque a divertire, o forse diverte proprio perché assolutamente prevedibile. Il cast è composto da attori molto noti e azzeccati, peccato per Ashley Judd, la moglie del Presidente, che muore dopo cinque minuti di film: sarebbe piaciuto vederla più a lungo. Nel complesso direi un film senza infamia e senza lodi. Adatto per una serata spensierata ma si vive bene anche senza vederlo.